Arabesque di Alessia Gazzola

Arabesque è un romanzo semplice, ma che allo stesso tempo attrae, così come l’intera serie con protagonista Alice Allevi, creata dalla penna sapiente di Alessia Gazzola. Una storia nuova, che racconta una Alice nuova, ma allo stesso tempo legata alle passioni e agli amori di un tempo. Un personaggio che nel suo essere strampalato è capace, caparbio e tremendamente affascinante. La narrazione di Alessia Gazzola è sempre molto scorrevole, leggera e simpatica, ma la trama racconta anche l’indagine per un omicidio ambientata nel mondo del balletto e del teatro, poiché anche in questo caso Alice collabora con il commissario Calligaris. Non mancheranno aggiornamenti dalla vita dell’ex Arthur e una nuova dimensione di CC, ovvero Claudio Conforti. Un intrigo sia per l’indagine, che per gli aspetti amorosi. Un mix che rende sempre molto gradevoli i romanzi di Alessia Gazzola. E non vedo l’ora di leggerne ancora.

Non è la fine del mondo di Alessia Gazzola a cura di Daniele Mosca

“Non è la fine del mondo” è un romanzo fresco, che gioca sull’idea, a volte mitizzata, del sogno e dell’ambizione. Alessia Gazzola crea così una protagonista sognatrice, ma allo stesso tempo disillusa, un personaggio figlio dei giorni nostri, in cui nulla sembra essere poi così scontato, tanto meno i sentimenti. Così, pagina dopo pagina, ci si innamora di Emma De Tennents e si vivono con lei i piccoli disastri o le grandi vittorie. Una trama semplice, ma costruita come un castello di carte, in cui ogni cosa è al posto giusto. Una storia che fa ancora sperare che un sogno possa sopravvivere nonostante le avversità. Una razionale filosofia di vita, dove nulla si crea e nulla si distrugge, ma resta semplicemente impressa sulla pelle e nel cuore.