No alla mutilazione dei genitali femminili

La pratica dell’infibulazione è ancora attuata in molti paesi mediorientali, tra i quali l’Egitto. Nonostante questa oscura tradizione sia stata messa fuorilegge, viene tuttavia praticata di nascosto e sorretta da una cultura che la reputa indispensabile. Si tratta dell’asportazione di alcune delle zone più sensibili e delicate delle donne, ovvero piccole labbra e clitoride. La motivazione dichiarata dalle popololazioni arabe è che una donna priva di questi organi sia meno attratta dagli altri uomini, quindi più fedele al marito. Questo orrendo rituale viene compiuto da bambine, compromettendo lo sviluppo sessuale delle giovani donne. Non bastano le campagne contro la mutilazione femminile per fermare questa usanza. Cosa fare per mettere la parole fine a questa barbaria maschilista?
Fonte: Le Iene

Dite ‘NO’ al nucleare

ITALIA – In molti oggi parlano di progresso ma cos’é realmente il progresso? Gioire ogni volta che la scienza va avanti o pensare di non accontentarsi mai e di volere sempre di più? Effettivamente io credo che la specie umana non si accontenti mai. Gli umani sono diversi dagli animali,non perché siano bipedi o perché abbiano due corde vocali in più rispetto ad un animale,ma proprio perché la parola ‘accontentarsi’ la sconoscono miseramente. Oggi non si fa altro che parlare di nucleare ed energie del futuro. Questo però é un controsenso perché se realmente si passasse al nucleare,non ci sarebbe più futuro per nessuno. In Italia,come il altri stati del mondo,vi sono molte centrali nucleari. Se prendete una cartina o guardate un telegiornale non lo scoprirete mai,un po’ come la verità che oggi si deve scoprire dalla gente comune che scrive e ha bisogno di informarvi. Dire i rischi che comporta la apertura di una centrale nucleare é quasi inutile,ma per coloro i quali non lo sapessero e soprattutto per coloro i quali sono abituati a ripetere le cose a pappagallo e a prenderle come ‘oro colato’,sono disposta a farlo. L’energia nucleare é molto pericolosa,causa l’aumento di malattie incurabili,malformazioni etc. Il nucleare rilascia nell’aria scorie nocive,che non si vedono ma ci sono e permangono a lungo tempo nell’ambiente. Il nucleare fa comodo ai ricchi e a quelli desiderosi di sangue,proprio loro,quelli che farebbero di tutto pur di costruire con quell’energia armi da usare in guerra. In più,darsi all’energia nucleare non aiuta di certo il nostro ecosistema : all’aumento della temperatura che attualmente é in atto,si aggiungerebbe un’aggravante non di poco peso. Per chi non lo sapesse oggi la situazione del nostro pianeta é molto grave : l’aumento della temperatura farà sciogliere i ghiacciai,lo scioglimento dei ghiacciai causerà l’aumento del livello delle acque,le terre saranno completamente sommerse,moriranno animali,moriranno famiglie innocenti e abituate a vivere con poco,aumenteranno i prezzi del cibo e del petrolio,il che aumenterà il divario tra paesi ricchi e paesi ‘poveri’,quelli a cui abbiamo tolto tutto ed abbiamo costretto alla miseria. Poiché vi ricordo che il colonialismo non é mai finito e lo si vede ogni giorno. Personalmente credo che prendersi cura del proprio pianeta e preservarlo ogni giorno sia importante. Noi non abbiamo bisogno di quei perdenti in giacca e cravatta,possiamo fare tanto e cominciare a farlo posizionandosi davanti ad un computer,firmando qualora sia necessario,sposando le giuste cause e scoprirete che il mondo é vasto ed esiste. Vi segnalo dunque un link dove potrete firmare ed dire un ‘NO’ secco al nucleare e se non volete farlo per voi,fatelo per quelli che vi seguiranno. Scegliete energie pulite,basta con gli inquinamenti e le smanie di potere. Firmate qui www.greenpeace.it/nuclearlifestyle .

Un cLick per salvare i nostri oceani

REGNO UNITO – In questi giorni i parlamentari del Regno Unito hanno pensato di dare vita alla più grande e più protetta area marina al mondo attorno alle isole Chagos. Per supportare questa grandiosa iniziativa,l’associazione Avaaz ha creato una sorta di portale in cui invita tutti noi cittadini del mondo a dare il nostro sostegno e la nostra solidarietà con un semplice click. Il link che potrete consultare é il seguente http://www.avaaz.org/it/save_our_oceans/?rc=fbp&pv=1. Se non siete ancora membri Avvaz fatelo subito e potrete firmare la petizione.Firmate numerosi,proteggete i nostri oceani e tutte le specie acquatiche che stanno scomparendo sempre di più dalle acque e tutto a costo zero.Avaaz siamo noi.

La libertà,che vogLiamo.

Siamo aquile
Con la voglia
Di sparire
Sai son cerchi
Oltre il mondo
Quella voglia
Di sentirsi
Come navi vagabonde
A scoprire
In modo qualche
Che gli uomini
E le donne
Si sian fatti
Come fiori
Liberanti
Le catene
Hanno scelto
In raccontarsi
Le tristezze
Che son padrone
A questo mondo
Or e ormai
Sbiadito assai
E siamo aquile
Canticchianti
Era ed é in ora
Odio grande del
Silenzio
E siamo aquile
E vogliamo
Esser liberi.

Chi é il vero animale?

CAMPOMARINO – Chi mai,quale giornalista oggi penserebbe di scrivere del grande spirito di amore e di solidarietà che accomuna gli animali? Scrivo di animali,non di uomini – animali. La notizia di oggi é triste,molto. Riguarda la morte di una coppia di delfini,una mamma ed un figlio. I due delfini sono stati ritrovati a riva,oramai privi di vita. Secondo quanto é stato rivelato,il piccolo delfino sarebbe morto in mare aperto a causa di nocive onde elettromagnetiche o radar militari o ancora una volta a causa dell’inquinamento delle falde acquifere. La madre,accortasi della morte del piccolo,non lo avrebbe lasciato mai da solo e sarebbe così giunta a riva sino a perdere la vita.Questi cetacei sono infatti dotati di un grande spirito di collaborazione e di solidarietà. Siamo nuovamente dinanzi ad un caso in cui animali indifesi sono vittime dell’egoismo dell’uomo. Chi é il vero animale? L’uomo,il famoso bipede,in questo caso,senza cervello. Non sono pochi gli animali che ad oggi rischiano di morire a causa della specie umana : per coloro i quali non lo sapessero,il numero di cani e gatti abbandonati sale a livelli stratosferici ogni anno;gli orsi polari si troveranno ben presto senza un luogo in cui vivere;in Danimarca ad ogni occasione milioni e milioni di foche vengono manganellate a sangue;nei canili i cani hanno dimenticato cosa vuol dire essere liberi;i pesci continuano a morire a causa dell’inquinamento;i gabbiani che planano sulle acque,affogano tra il petrolio;gli uccelli e molioni di altre specie animali si estinguono sempre di più,ogni giorno,cacciati dal loro habitat. Vorrei ricordare che la natura non ci appartiene,siamo noi che apparteniamo a lei,motivo validissimo per preservarne anche le specie più sconosciute.

Inferno Opera in Musica

Finalmente è giunta l’ora per Dante e Virgilio di incontrare Lucifero.
Dopo quasi 4 anni finalmente l’opera rock è completa e pronta per essere suonata nella sua nuova versione elettroacustica.
Accompagnati dalla voce narrante di Filippo Losito e dalle note degli Effetto Notte, Dante e Virgilio concludono il loro viaggio negli Inferi.
Nell’aulica cornice del teatro, per la prima volta, potrete assistere all’intero spettacolo!
Il teatro Borgonuovo ha 142 posti quindi, se volete, potete prenotare il vosto posto, pagando in anticipo ai componenti della band il biglietto (8€ ).
Altrimenti cercate di arrivare un po ‘prima!
Un altro evento molto importante collegato al concerto è la personale fotografica di Nicoletta “NICO” Alotto, la nostra fotografa ufficiale che, in questa occasione, esporrà per la prima volta le sue foto.
Nico+Filippo+Effetto Notte: tutto in una sera!!!
Foto, Teatro, Musica, Poesia…

Senza di loro l’Italia si ferma.

Oggi è l’inizio di una campagna intitolata “Primavera Antirazzista” che si protrarrà fino al 21 Marzo.

Una serie iniziative atte a rivalutare la situazione dello straniero in Italia, promuovere i diritti degli immigrati e dialogo fra diverse culture

Lanciata da numerosi comitati, (Acli, Arci, Blacks out, Cgil, daSud, Nessun luogo e lontano, Sei-Ugl, Sos Razzismo, Uil, Antigone e Cnca) sebbene non di grande importanza nazionale, ha avuto quasi 5 milioni di aderenti. Lo scopo di questa campagna è di dimostrare l’importanza sociale di numerose persone, che vedono quotidianamente calpestati i loro diritti.

Vogliono cacciarli dall’Italia, perchè non hanno il colore della nostra pelle o perchè si dice che rubino o struprino. Non considerano però, che numerose industrie e servizi crollerebbero. Si arresterebbe il settore edilizio, in cui la manodopera straniera raggiunge il 50%. A seguire la manifattura: industrie tessili, alimentare e metalmeccanica. Molte pizzerie e ristoranti cesserebbero di esistere. Anziani e bambini resterebbero senza badanti e babysitter.

Il considerare inferiore persone con culture diverse dalla nostra affligge ormai gran parte della nostra nazione. Il razzismo non è estirpato dalla società, nè tantomeno ha intenzione di sparire.Abbiamo bisogno di capire che gran parte dei lavori più umili non vogliono essere svolti da italiani. Gli stranieri, abituati ad un tenore differente di vita, che non è certo quello di starsene a casa a guardare il Grande Fratello, ma bensì quello di lavorare sottopagati pur di riuscire a mettere qualcosa sotto i denti, si acconteterebbero di questi posti di lavoro.

 

Tutti coloro che vorranno sostenere questa campagna, immigrati o italiani, sono invitati a indossare un nastro giallo.

Il premier Berlusconi : il Salvador Mundi

ITALIA Oggi scriverò dell’ennesimo tentativo del premier Silvio Berlusconi di ingannare il popolo italiano e,ancora una volta,di farsi beffe della sua stupidità. Quest’uomo é un po’ come la televisione,ti parla di un mondo quasi perfetto che purtroppo non esiste. La notizia di cui ho deciso di scrivere oggi,riguarda questi fantomatici ‘promotori della libertà’,che scenderanno nelle piazze italiane ben acconciati e con un sorriso trentasei denti sul volto che distoglierebbe chiunque dalla profonda crisi in cui si trova il nostro paese. I ‘promotori della libertà’ avranno il compito di persuadere gli italiani,distoglierli dalla dura realtà e di mostrargli quanto duramente il governo lavori per loro e lo faccia anche ottenendo ottimi risultati. Il premier Silvio Berlusconi ha infatti lanciato questi paladini della giustizia affiché il popolo capisca che il loro presidente del consiglio è intenzionato a risvegliare la loro passione politica,a farli amoreggiare con quello spirito democratico che abbraccia il nostro paese e soprattutto è sua intenzione chiamarli in Parlamento,ove potranno discutere e fare leggi insieme a lui. Ma pensate davvero che il premier voglia tutto questo.O si tratta di una sua ennesima furbata col fine unico di attirare a se il popolo stolto?Fino a quando non andrò di persona in Parlamento e non siederò accanto a lui,stenterò a credergli.

L’Italia non firma la Convenzione che mette al bando le bombe a grappolo

Italia : il paese di pulcinella. Da italiana mi chiedo se questo paese si libererà mai da tutto ciò che moralmente lo inquina. L’Italia é stanca di questi finti politici in giacca e cravatta. L’Italia é stanca di un popolo che non protesta,di un popolo che non si informa,di un popolo che rincorre la futilità. La notizia di oggi chiarisce quanto ho affermato. In pochi,presuppongo,sappiamo che alcuni paesi del mondo hanno da poco firmato una Convenzione che mette al bando e definitivamente K.O. la produzione delle bombe a grappolo. Per chi non lo sapesse,le bombe a grappolo,hanno quasi le sembianze di palle colorate ma attenzione,non sono bombe amiche con cui giocare o prendere del the,ti fanno saltare in aria. Talvolta sono colorate,talvolta no,ti avvicini e un secondo dopo non ci sei più o ti ritrovi mutilato. Ebbene si,signori e signore fieri di essere italiani,il vostro paese non ha ancora ratificato la moratoria. Tutto tace miseramente e la gente,dall’altra parte del mondo,continua a morire. Perché?Perché l’Italia non ha ancora agito? A quanto pare la documentazione che permette la firma della Convenzione é stata dimenticata nel cassetto di qualche ministero,scordata,impolverata. Non esistono bombe amiche,non esistono bombe intelligenti,esistono solo stermini di massa.

Gulalay : bimba di soli 12 anni,martoriata da un proiettile

Dall’ospedale di Emergency a Lashkargah,giunge una notizia terribile. Il dramma in questione riguarda una bimba di nome Gulalay di soli 12 anni colpita da una pallottola che l’ha presa in pieno nel fianco. Pochi minuti prima della vicenda,secondo quanto é stato detto dal personale di Emergency,la bambina si trovava davanti casa,nel suo villaggio a Dilaram. Stava occupandosi dei pochi animali che permettono alla sua famiglia,come alle altre famiglie del villaggio,di poter sopravvivere. Odendo spari e lontani boati,e soprattutto vedendo il fratello più piccolo allontanarsi sempre di più,nel raggiungerlo Gulalay é stata colpita dal proiettile di un soldato. Nonostante gli fosse stato negato il permesso di raggiungere in giornata l’ospedale,attualmente la bambina si trova fuori pericolo presso l’ospedale di Emergency : il mattino seguente il padre l’ha immediatamente accompagnata in sede. Siete ancora convinti che quei finti balordi con gli elmetti e con i fucili siano andati a portare la pace in quelle terre? No? Eppure continuate a chiamarli eroi.