Recensione “Sulle ali della mia voce” di Antonella La Terra Inghilterra

“Sulle ali della mia voce” è un album che unisce le sonorità liriche alla musicalità pop con un risultato gradevole. I brani mettono in luce l’abilità e la tecnica canora di Antonella La Terra Inghilterra. “In te andrò” esprime lavoro e passione in un brano che si lascia ascoltare. “Per te” e “Se si perde un amore” rappresentano un’esplosione di evoluzioni vocali e intrecci musicali affascinanti. “Un amore per sempre” racconta la malinconia di un amore, un sogno che resta fermo a guardarsi, a sognarsi. Un’atmosfera incantevole e un racconto in voce e musica che fa rabbrividire. “Brinda per lui” è un tocco leggero e leggiadro, come a liberarsi in volo tra le parole e le note in un amore che non ha fine. Il teatrale addio, oltre la tragedia. “Mi mancherai” racconta l’addio che taglia in due l’anima, che ferisce nel cambiare dei giorni e delle stagioni. E il crescere, così come cresce la musica nell’incedere di ogni parola, come la goccia, scava in fondo. E ben oltre. “Adagio” non ha certo bisogno di presentazioni, l’esecuzione è bella e profonda. Sublime è l’approccio a un’opera conosciuta e importante. Il disco è ben suonato e interpretato, sia dal punto di vista canoro che musicale. Gli arrangiamenti sono ben strutturati e curati. Il risultato è un giusto compromesso tra la realizzazione di un disco pop e un’opera lirica. Un buon prodotto. 

Leave a Reply