Elezioni regionali: 7-6 tra centro-sinistra e centro-destra. Lega forte, sorpresa Grillo

Le elezioni regionali mettono in luce un panorama politico inatteso. In Piemonte Cota vince sulla Bresso, nel Lazio Polverini prevale sulla Bonino. Nel complesso in centro destra conquista 6 regioni, mentre 7 vanno al centro-sinistra. Risultato importante certamente quello della Lega in tutto il Nord Italia. Da prendere in considerazione anche il movimento di Beppe Grillo che ottiene percentuali che fanno pensare. Dal blog del comico si contesta che si tratti di un voto di protesta, ma di che altro si può trattare? Unita all’enorme astensionismo è da considerare come sintomo di malessere dei partiti di opposizione di governo. Le regioni in cui la sinistra pone la sua supremazia sono Liguria, Emilia Romagna, Toscana, senza contare il trionfo di Vendola in Puglia. Si apre a questo punto un dibattito circa i risultati di queste elezioni. Crisi per la sinistra? Elettorato turbato dalle mine vaganti Di Pietro e Grillo? Certo si denota una crisi da parte dei votanti. Anche se il centro destra non lascia troppo spazio agli avversarsi, non è possibile non considerare che ormai sarà sempre più condizionata dalla Lega. Innegabile la forza di quest’ultima, soprattutto dopo aver battuto la coalizione di centrosinistra capeggiata dalla Bresso.

Leave a Reply